Salta la navigazione. Vai direttamente al contenuto principale

Sezione Lingue

Fine della sezione linguistica

Notizie

Il contenuto principale inizia

Intervista a Marta Martínez Queimadelos, Amministratore Delgato del Grupo T-Solar, per El Economista

05 de febbraio de 2020

Il quotidiano El Economista, nella sua edizione nazionale, pubblica nel suo speciale dedicato alle energie rinnovabili, in coincidenza con la fiera Genera, un'intervista a Marta Martínez Queimadelos, Amministratore Delegato del Grupo T-Solar.

Grupo T-Solar è un produttore indipendente di energia rinnovabile e una delle più grandi piattaforme solari in Spagna, con una solida esperienza nello sviluppo, costruzione e gestione di parchi solari. Parliamo con il suo co-fondatore.

Quale attività ha sviluppato Grupo T-Solar fino ad oggi? Qual è stato il suo percorso?

Dalla sua fondazione, nel 2007, l'azienda ha investito oltre 1.900 milioni di euro in impianti di generazione di energia solare. Grupo T-Solar gestisce attualmente 51 impianti in Spagna, Italia, Perù e India, con una capacità installata di 336 megawatt, che ha generato oltre 595 gigawattora di elettricità pulita nel 2019, evitando l'emissione di oltre 213.000 tonnellate di CO2.

L’azienda ha una solida esperienza nello sviluppo e nel funzionamento di impianti solari. Lavoriamo con un team che possiede una grande esperienza nello sviluppo, finanziamento, gestione e funzionamento di risorse di energia rinnovabile in tutto il mondo.

L’azienda si sta ora concentrando sul mercato europeo?

Sì. Dopo l'acquisizione da parte di I Squared Capital (fondo globale per le infrastrutture), nel 2017, Grupo T-Solar concentra la propria strategia su come diventare un produttore leader di energia rinnovabile nell'Europa del sud, aumentando del 37%  il proprio portafoglio di attività operative in Spagna. È qui che ha il più ampio portafoglio di attività operative con 45 impianti fotovoltaici e 2 impianti solari termici con 274,2 megawatt di capacità installata in Spagna e in Italia.

Attualmente, la strategia aziendale del Grupo T-Solar rimane stabile. Il suo obiettivo è quello di consolidare la sua posizione nel mercato europeo, dedicandosi allo sviluppo di un ampio portafoglio di progetti fotovoltaici Greenfield in Spagna e in Italia, il che significa tornare al momento della sua creazione, ovvero, a una delle principali attività dell'azienda.

Grupo T-Solar ha appena completato uno dei maggiori finanziamenti del mercato delle energie rinnovabili ...

Esatto. Si tratta di un finanziamento verde di 567,8 milioni di euro attraverso la nostra filiale Bothwell Spain. Questo finanziamento include la concessione di un'obbligazione senior garantita di classe A1 di 34 milioni di euro; di un'obbligazione senior garantita di classe A2 di 234,1 milioni di euro, entrambe con scadenza nel giugno 2038; e la concessione di un prestito bancario di 299,7 milioni di euro a 10 anni.

Questo è il primo finanziamento del Grupo T-Solar che ottiene una “Valutazione Verde” da parte di Standard and Poor's. Abbiamo ottenuto un punteggio di E1 / 80 - il più alto concesso dall'agenzia - grazie alla solida mitigazione dell'impatto ambientale dell’operazione e della sua trasparenza.

 Dove verranno destinati i fondi ottenuti?

Il ricavato verrà utilizzato per rifinanziare 23 progetti solari fotovoltaici con una capacità installata di 127 megawatt in tutta la Spagna. Queste attività operano nel quadro normativo spagnolo con un rendimento regolamentato garantito per 30 anni.

In che modo il mercato ha percepito questo finanziamento?

Abbiamo riscontrato un grande interesse per il nostro primo finanziamento verde tra le principali banche e investitori istituzionali. Questa operazione consentirà agli investitori che condividono la nostra visione di un futuro più sostenibile di collaborare con T-Solar per ridurre le emissioni di carbonio delle generazioni future.

Il vostro impegno per la sostenibilità è irremovibile…

Nel Grupo T-Solar abbiamo ben presente che la sostenibilità è il nostro obiettivo principale. I nostri 51 impianti, con una capacità di 336 megawatt, sono ciò che lo rende possibile, perché l'importante non è essere leader ma sentirsi leader del know-how in tutti i nostri progetti di energia solare fotovoltaica e solare termica, che impediscono l'emissione di oltre 213.000 tonnellate di CO2 all'anno.

Fine del contenuto principale